Accesso al pannello di amministrazione dell'eshop >> (Questo messaggio lo vedi solo tu!)

Sanificare un ambiente con gli oli essenziali studio scientifico

Oli essenziali: le evidenze scientifiche della loro efficacia

Scritto da  Wilmer Zanghirati Urbanaz

80% in meno di farmaci grazie agli oli essenziali secondo un recente studio scientifico

La rivista “Natural 1”nel numero di maggio 2018 ha pubblicato un interessante studio sulla efficacia degli oli essenziali sulla riduzione dei farmaci.

Lo studio, della durata di quattro mesi, consisteva nel diffondere nell'ambiente degli oli essenziali durante la notte, ed è stato condotto in una residenza sanitaria assistita (RSA). Alcuni diffusori di oli essenziali ad ultrasuoni sono stati tenuti accesi durante le ore notturne in due delle otto stanze presenti in uno stesso piano della struttura, mentre negli altri piani non vi era la presenza dei diffusori.

Questa diffusione ambientale di oli essenziali ha sortito due effetti:

  1. Una “sanificazione” dei locali con abbattimento degli agenti patogeni notoriamente ritenuti responsabili di quelle che vengono definite come “malattie nosocomiali”.
  2. la drastica riduzione di diverse categorie di farmaci che normalmente vengono prescritti agli ospiti per tutelare il loro apparato respiratorio (antibiotici, mucolitici, broncodilatatori, e corticosteroidi).

Aspetto molto curioso è come anche anche le stanze adiacenti hanno beneficiato degli stessi risultati. Probabilmente le porte lasciate aperte e la circolazione del personale ha favorito la diffusione nell'aria degli oli essenziali ed dei loro effetti.

Guardiamo insieme i dati dello studio.

Farmaci CTR Giorni OE giorni DPs Δ (%)
Antibiotici 20 102 6 25 -70
Mucolitici 14 84 0 0 -100
Broncodilatatori 7 52 0 0 -100
FAN 3 7 2 4 -33
Corticosteroidi 6 34 2 10 -77
Totali 50 275 10 39 -80

 

Nella prima colonna troviamo le tipologie di farmaci somministrati.

Nella seconda colonna (CTR) troviamo il numero di farmaci somministrati ai pazienti non esposti alla diffusione degli oli essenziali (gruppo di controllo). 

Nella terza e quinta colonna (Giorni) sono riportati i giorni di trattamento con i relativi farmaci per i rispettivi gruppi.

Nella quarta colonna (OE) troviamo il numero di farmaci prescritti ai pazienti esposti alla diffusione degli oli essenziali.

Nella sesta colonna (DPs Δ (%)) viene riportata la percentuale di minor utilizzo di farmaci tra chi ha beneficiato degli oli essenziali ed il gruppo di controllo.

Che cosa si può capire da questo studio?

Come si può evincere dai dati, coloro che hanno goduto dell’aromaterapia hanno avuto una notevole riduzione del consumo di farmaci durante i 4 mesi della sperimentazione, ed in particolare:

  • meno 70% di farmaci ad azione antibiotica
  • meno 100% di farmaci ad azione mucolitica
  • meno 100% di farmaci ad azione broncodilatatrice
  • meno 33% dei farmaci ad azione antinfiammatoria (FANS)
  • meno 77% di corticosteroidi
  • per un abbattimento complessivo dell’80% nell’assunzione di farmaci.
Erba della Madonna, proprietà e tradizione Golden milk, il latte d’oro per longevità e forza vitale Vedi tutti gli articoli